Rocca di Cambio ed i suoi moderni impianti da sci

Ti piace questo articolo?

Rocca Di Cambio è un piccolo paese di montagna situato all’interno dello splendido Parco Regionale del Sirente-Velino, a circa 25 km di distanza dal capoluogo abruzzese dell’Aquila. Si trova a 1.434 m.s.l.m. e ciò lo rende il comune più alto dell’Appennino.

Rocca di Cambio sorge adagiato nell’Altopiano delle Rocche, che si estende tra i massicci del Sirente e del Velino. Con ogni probabilità millenni fa l’altopiano doveva essere ricoperto da una rigogliosa vegetazione, ma oggi il paesaggio si presenta sassoso e con scarsa vegetazione, modellato e plasmato dagli agenti atmosferici e dai fenomeni carsici.

Rocca di Cambio

Le piogge ed i venti hanno arrotondato le vette dei monti, rendendole morbide e di facile accesso permettendo di effettuare tranquille passeggiate tra paesaggi silenziosi, alla scoperta di piccoli centri ricchi si storia e cultura popolare.

Da circa 50 anni il comune di Rocca di Cambio si è trasformato da piccola realtà dove le attività principali erano l’allevamento e l’agricoltura a centro vocato al turismo, in special modo a quello legato agli sport invernali. A partire dal 1951, per volere dell’allora sindaco Aldo Jacovitti, si cominciarono a costruire degli impianti di risalita e delle piste per incentivare il turismo invernale.

La stazione sciistica prese vita in località Campo Felice e negli anni ha saputo sempre rimodernarsi, mantenendo il passo coi tempi in continua evoluzione ed offrendo ai suoi fruitori impianti moderni, efficienti e piste sempre ottimamente innevate, anche grazie all’impiego dei cannoni spara neve.

Le Piste da Sci

Il piccolo comprensorio sciistico di Campo Felice rappresenta una delle pochissime realtà del centro Italia dove si può sciare su due versanti della montagna grazie ad un collegamento diretto sci ai piedi.

La stazione sciistica si estende dai 1.410 metri di località Caporitorto fino agli oltre 2.000 metri della cima del Monte Rotondo, garantendo la neve per circa 6 mesi l’anno.

Le piste presentano dei gradi di difficoltà vari, permettendo ai principianti ed ai bambini di avvicinarsi alla pratica dello sci grazie ai campi scuola, ma garantendo il divertimento anche ai più esperti su piste impervie ed impegnative.

Seggiovie quadriposto e biposto, una manovia, 2 skilift, 2 tappeti ed uno snow tubing park costituiscono gli impianti di risalita di Campo Felice, una delle stazioni sciistiche più moderne ed efficienti di tutto il centro Italia. Per i più piccoli oltre al campo scuola dove poter apprendere le tecniche di base dello sci, è disponibile un parco divertimenti sulla neve con gonfiabili ed attrezzature idonee per il loro divertimento.

Anche se non si scia, ma si ama ugualmente godersi la neve ed il sole, si possono prendere alcuni impianti per arrivare in quota ed ammirare il magnifico panorama. Ad esempio con la seggiovia di Monte Rotondo si sale sull’omonimo monte da dove la vista spazia fin sul massiccio del Gran Sasso, della Maiella, del Sirente, del Velino e del Monte Terminillo, abbracciando con lo sguardo le vette più maestose dell’Abruzzo.

Una volta giunti a Campo Felice due ampi parcheggi garantiranno la possibilità di lasciare l’auto proprio all’inizio degli impianti di risalita. Se siete sprovvisti di auto niente paura, infatti durante i fine settimana e durante il periodo natalizio è a disposizione degli sciatori un servizio gratuito di navetta che collega gli impianti da sci con le principali località dell’Altopiano delle Rocche.

Naturalmente, quello che in inverno è dipinto di bianco, in estate si trasforma in maestosi prati verdi ricchi di numerose specie vegetali e atti ad accogliere i turisti per amene passeggiate a piedi, in mountain bike o a cavallo a stretto contatto con la natura incontaminata.

Cosa visitare in Paese

Rocca di Cambio è un piccolo borgo di montagna dove le tradizioni sono strettamente radicate al territorio e ai suoi abitanti. Passeggiando per le tranquille vie del paese si potranno scoprire graziose chiesette come la Chiesa Madre di Santa Maria e la Collegiata di San Pietro, ricche di storia e di tesori artistici di grande valore.

Dipinti, terrecotte ed affreschi sono alcuni dei gioielli culturali esposti in questi edifici di culto, visitabili tutti i giorni. La chiesa più interessante e maggiormente degna di attenzione è indubbiamente l’Abbazia di Santa Lucia che si trova a circa 2 km di distanza dal centro di Rocca di Cambio.

Fu eretta nel XII secolo in stile romanico ed è una dei più bei esempi di edifici romanici dell’Abruzzo. Durante il corso dell’anno si svolgono diversi eventi e sagre paesane, in cui poter respirare tutta la genuinità di questo piccolo borgo di montagna. Il 3 ed il 4 gennaio si svolge ormai come consuetudine la polentata, momento di ritrovo e di degustazione di un piatto tipico non solo del Nord Italia ma anche dell’Abruzzo.

Il 17, 18 e 19 agosto si svolge da una decina d’anni una festa antica, rispolverata nel 2000, la sagra paesana che ruota attorno all’arrosto di pecora alla brace; questo momento conviviale permette ai turisti di assaggiare anche altre specialità abruzzesi e di godersi tutta l’allegria che emana il paese in festa.

Come Arrivare

Per chi proviene da Roma si consiglia di percorrere l’autostrada A24 uscendo al casello di Tornimparte, proseguendo quindi seguendo le indicazioni per Campo Felice ed i suoi impianti di risalita. Se provenite da L’Aquila si può arrivare sia dal versante di Brecciara – Rocca di Cambio, seguendo le indicazioni per Avezzano, Rocca di Cambio e Campo Felice, sia del versante di Campo Felice – Lucoli – Tornimparte, percorrendo la SS 584.

You may also like...