I sapori di Madrid

Ti piace questo articolo?

Chi è abituato a viaggiare, spesso in località lontane e per tempi lunghi sa bene quanto il fattore culinario sia fondamentale, assaggiare i cibi in vacanza è un obbligo, non soltanto un piacere, è il modo per entrare a far parte integrante della cultura della città.

Madrid

Madrid

Ogni piatto nuovo ci regala la sua storia, il suo sviluppo nel luogo in cui siamo, la relazione che intercorre tra autoctoni e tavola, insomma non restate legati o meglio ancorati alla pasta con il sugo mangiata a casa vostra, perché vi perdereste l’essenza, il sapore del viaggio.
Madrid è la capitale europea dove di certo potrete soddisfare i vostri più bizzarri gusti alimentari, essendo una città fortemente occidentalizzata offre chiaramente cucine variegate, ma allo stesso tempo resta salda nelle sue tipicità per cui ogni straniero perde letteralmente la testa.

Iniziamo con il dire che chi ha deciso di soggiornare a Madrid deve salutare i ritmi frenetici della sua città d’origine, perché qui i pasti sono scanditi l’uno dall’altro in una modalità differente, la colazione avviene verso le nove, il pranzo alle 14 e 30 e la cena anche alle 22, dunque dite addio alla fugacità con cui consumare insalate ed altri cibi del genere e godetevi questi momenti che sono intesi come pura convivialità.

 paella

paella

Il piatto più caratteristico è senza alcun dubbio la paella con i suoi mille sapori, che è un po’ il simbolo della Madrid indecifrabile, mista e amalgamata.
Lo spuntino tipico della città è il panino con prosciutto e formaggio, che si fondono regalando quel gusto mediterraneo a cui sarà difficile rinunciare.

Tapas

Tapas

Il trend alimentare della capitale è costituito dalle tapas, piccole porzioni di varie pietanze, in modo da mangiare un po’ di tutto, con al lato un’indispensabile birra fresca.
Altro sapore a cui non dovete rinunciare è quello del Gazpacho, una zuppa fredda con le verdure, delicata e intensa.
Poi c’è il panino con la frittura di calamari con tutto il sapore del mare.

Churros

Churros

A colazione, invece i churros, dolci fritti, sono un must, per cominciare la giornata con il giusto apporto calorico che serve ad affrontare il viaggio quotidiano.
Insomma, se volete stare a dieta Madrid non è certamente il posto più adatto, perché vi tenta con l’imbroglio del poco ma di tutto e si finisce con il mangiare solo di tutto, irrinunciabile è anche il concido, un bollito di carne tipico della civiltà ebraica, gustate tutto e camminate molto per la città, in questo modo starete davvero bene.

Quasi tutti gli hotel a Madrid offrono servizi di ristorazione eccellenti e tipici, con colazioni abbondanti fatte da churros e cioccolata calda e cibi sfiziosi di ogni tipo, quindi difficile è correre il rischio di pernottare in un albergo con del cibo scadente anche se è consigliabile cenare in giro nei vari locali per calarsi nell’atmosfera, e ammirare la sana lentezza con cui la gente mangia, soprattutto a cena, riabilitando questo momento della giornata al ruolo di fautore della comunicazione interpersonale.

Tutto chiaro sull’argomento mangiare a Madrid? Avete ancora qualche dubbio rispetto al viaggio che state per intraprendere?
La risposta anzi il consiglio è come sempre quello di lasciare a casa le vostre abitudini e far spazio al nuovo, all’altro in tutti i sensi.

Il potere che la cucina, la tavola e il gusto sono davvero inimmaginabili, e resteranno indelebili nella nostra memoria, fateci caso e ripensate anche soltanto per un attimo ad un posto in cui siete stati, vedrete che tra le prime cose che vi tornano in mente c’è sicuramente qualcosa legato al senso del gusto, da un caffè fatto male ad un piatto strano, passando attraverso i piaceri dello stare insieme.

You may also like...